Quali indicatori consultare prima di acquistare un nome di dominio scaduto?

Contrariamente a un nome di dominio vergine (nuovo), un nome di dominio scaduto possiede già un “passato”. Quindi, prima di acquistare il nome di un dominio scaduto, è opportuno consultare i vari indicatori che stimano il suo valore. Per ogni nome di dominio che YouDot snappa, noi recuperiamo le informazioni che gli sono proprie per opportuna visualizzazione. A cosa corrispondono i vari indicatori dei nomi di dominio? Spiegazioni.

 

Dot Rank

YouDot compila vari indicatori e redige una classifica personalizzata per ogni dominio. Questo Dot Rank vi permette di scorgere in un batter d’occhio la pertinenza del nome di dominio. Prendiamo per esempio il nome di dominio amazon.fr che si avvale di un Dot Rank di 98 su 100: è un ottimo posizionamento.

Il Dot Rank riflette la qualità globale della storia SEO di un nome di dominio ed è determinato dall’insieme degli altri indicatori citati più avanti, quali il Pagerank cronologico, i punteggi di strumenti terzi come Moz e Majestic SEO, la cronologia delle parole chiave posizionate nei motori di ricerca, l’anzianità del nome di dominio…ecc.

Inoltre, applichiamo volontariamente un ribasso di questo punteggio quando esiste il sospetto di un nome di dominio spammato.

 

Anzianità

L’anzianità del nome di un dominio è un parametro determinante per i motori di ricerca come Google nel calcolo del referenziamento. Più un nome di dominio ha vissuto, più vasta è l’esperienza di cui si avvale. Questo parametro agisce sull’autorità del nome di dominio e Google gli conferisce un TrustRank superiore al nome di dominio vergine che potreste appena acquistare. I nomi di dominio sono un po’ come il vino: con gli anni migliorano!

 

Lunghezza del dominio

Come già espresso nel nostro articolo su come reperire il nome di un dominio, la lunghezza di questo nome è un fattore importante da prendere in considerazione, per il suo posizionamento ma anche per la sua memorizzazione.

Più un nome di dominio è breve e più sarà facile da ricordare. Se i nomi di dominio sono stati creati è proprio per evitare di memorizzare una serie di cifre senza senso come gli indirizzi IP. Ragion per cui i nomi di dominio molto brevi sono molto apprezzati nel secondo mercato del nome di dominio. Inutile cercare nomi di dominio vergini in 3 lettere perché sono tutti già accaparrati da molto tempo.

La prova che i nomi di dominio brevi sono molto importanti è fornita dalla classifica dei siti internet più popolari: consultatela!

 

Google Page Rank

Questo indicatore creato da Google rappresentava in origine la popolarità di una pagina web sotto forma di un punteggio compreso fra 0 e 10. Considerato a lungo come il Sacro Graal per i professionisti esperti di SEO, il Page Rank (PR) è ormai caduto in disuso da quando Google ha smesso di aggiornarlo nella PageRank Toolbar e quindi non è più visibile. Ciò non significa però che il Page Rank non sia più incluso nell’algoritmo di Google, anzi: è diventato proprio un indicatore inerente a Google stesso.

Quindi, su YouDot, abbiamo deciso di conservare questo indicatore, fermo restando che l’informazione visualizzata è anteriore al momento in cui Google ha cessato di comunicare il Page Rank dei siti web.

 

Moz authority

È un altro indicatore fornito dallo strumento SEOMoz che rappresenta ormai un’alternativa interessante al Page Rank. Il suo punteggio, fra 0 e 100, indica l’importanza che riveste il sito per i motori di ricerca.

 

Domini referenti

Si tratta del numero dei nomi di domini diversi muniti di un link verso il sito web in questione.

 

Backlinks

I backlinks corrispondono al numero totale di link esterni che puntano verso un sito web.

 

Majestic Trust Flow (TF)

Fornito da Majestic, questo punteggio riflette l’indice di fiducia (Trust) di una pagina. Il suo calcolo è realizzato in funzione dei link provenienti da una lista di siti convalidati manualmente dai team di Majestic SEO (come i siti istituzionali per esempio).

 

Majestic Citation Flow(CF)

Complementare al Trust Flow, indica la popolarità di una pagina. Viene calcolato in funzione del numero di link esterni e di siti referenti che puntano verso una pagina.

 

Cronologia WebArchive

Si tratta della data più remota a cui un riferimento al nome di dominio è disponibile su archive.org (riferimento mondiale dell’archiviazione dei siti internet). Questo strumento vi propone di risalire nel tempo e ritrovare le più remote versioni del sito correlate al dominio in questione.

 

Disponibilità

Corrisponde alla data in cui il DN sarà disponibile. Se il nome di dominio è in vendita all’asta, potrete anche sapere quando finisce. Si ricorda che le aste del giorno sono chiuse alle ore 15 (ora francese). Se una persona rincara prima della fine dell’asta, il tempo è prolungato di 5 minuti. Ciò permette a un eventuale altro concorrente di fare un’offerta superiore di 10€ se lo desidera.

 

A quale frequenza questi indicatori sono aggiornati?

Ogni indicatore ha la propria frequenza, secondo la volatilità dei dati, da 1 giorno a 6 mesi. Per ognuno noi menzioniamo la data dell’ultimo aggiornamento. Così, potete consultare questa informazione mediante un semplice rollover del mouse sopra la barra colorata dell’indicatore.