Quattro tipi di registrazione DNS da conoscere

Chi si interessa ai nomi di dominio e più in generale al web marketing ha più o meno già familiarizzato con l’acronimo DNS. Ma di cosa si tratta? Avrai sicuramente già incontrato questa sigla nel backoffice del tuo hosting, ma espressioni come CNAME o registrazione TXT ti hanno forse un po’ confuso.

Niente paura! Qui di seguito cercheremo di dare una breve spiegazione di ciò che è un DNS e dei differenti tipi di registrazione per meglio comprendere i DNS.

Principi di base del sistema DNS

Per capire meglio cosa sia un sistema DNS, rivediamo innanzitutto l’uso dei nomi di dominio. Un nome di dominio può essere utilizzato con diversi scopi. Per creare uno o più indirizzi email, per usare uno o più siti web, o un servizio FTP.

Per fare questo, si devono parametrare dei server DNS (Domain Name Server). Questi server DNS eseguono il ridirezionamento delle email del sito o del servizio in questione.

Le registrazioni DNS quindi costituiscono uno degli elementi essenziali perché il sito web funzioni correttamente. Servono come mappa che indica al server DNS (o alla banca dati numerica che cataloga ogni sito web su internet) il dominio al quale è associato ogni indirizzo IP e come devono essere trattate le domande d’accesso ad essi inviate

Paramétrage des DNS

Diversi tipi di registrazione DNS

Ci sono diversi tipi di registrazione DNS che indicano al server come le deve abbordare. Ecco di seguito i quattro tipi di registrazione usati più spesso:

LA REGISTRAZIONE DI TIPO A (IN A)

Cos’è?

Le registrazioni DNS di tipo A permettono di collegare un nome di dominio o un sotto dominio all’indirizzo IP di un server.

Quando utilizzarla?

Una registrazione A è utilizzata quando si deve connettere un nome di dominio registrato a un sito Web ospitato altrove. In genere, vengono configurate due registrazioni A per indicare al tempo stesso una versione “nuda” (miosito.it) e una versione generica del dominio (www.miosito.it). Delle registrazioni A aggiuntive possono anche essere create per i sotto domini (blog.miosito.it).

La registrazione A è l’ideale per indirizzare il dominio (o sotto dominio) su un server che ha un indirizzo IP statico, del genere 192.186.XX.XX. Inutile dire che deve essere configurato se si vuole che il sito sia accessibile!

REGISTRAZIONE CNAME

Che cos’è?

Le registrazioni DNS di tipo CNAME, chiamate anche registrazioni di nomi canonici, sono utilizzate solo per i domini e i sotto domini. Contrariamente alle registrazioni di tipo A, non possono essere nude (significa che deve esserci www. davanti perché l’URL funzioni correttamente). La registrazione CNAME indica che il NDD è un alias di un altro NDD canonico. Esempio: anonimo.fto.xxx.net.

Quando usarla?

Perché utilizzare una registrazione CNAME invece di una registrazione A? In effetti, le registrazioni CNAME sono utilizzate più spesso quando si vuole reindirizzare una parte del sito WEB verso un link esterno. Per esempio, se si vuole creare un sito e-commerce vicino al sito web principale, una registrazione CNAME sarebbe il modo più semplice di unirli.

Admin DNS

LA REGISTRAZIONE MX

Che cos’è?

MX è l’abbreviazione di Mail Exchange. Questa registrazione DNS è differente dalle altre. La registrazione MX è utilizzata per reindirizzare le email inviate agli indirizzi personalizzati associati al nome di dominio.

Quando utilizzarla?

Se desideri creare degli indirizzi di messaggeria personalizzati a partire dal tuo nome di dominio, le registrazioni MX devono essere configurate in modo che le email inviate a questo indirizzo siano dirette verso il server appropriato e giungano così a destinazione.

Normalmente è il fornitore di servizi di messaggeria a dover dare le registrazioni MX di cui si ha bisogno, in seguito le si possono aggiungere al dominio al quale è associato per terminare l’istallazione.

LA REGISTRAZIONE TXT

Cos’è?

La risposta è nel nome stesso: si tratta di una registrazione di testo usata per facilitare la ricerca del dominio.

Quando usarla?

Le registrazioni di testo sono quelle più usate da servizi come Google. Aggiungendo una stringa di caratteri a un file TXT, i motori di ricerca, o altri servizi, sono in grado di trovare il dominio e di verificarne in questo modo la proprietà.

Al di là delle quattro principali registrazioni DNS, ne esistono altre come la registrazione AAAA (simile al tipo A ma per gli indirizzi IP in IPV6), o l’NS (acronimo di Name Server, definito in genere dal registrar o dall’hosting).

Lo sapevi? Su YouDot è molto semplice parametrare i DNS di un nome di dominio.

 

Bonus

Ti invitiamo a leggere questo simpatico fumetto che spiega come funzionano i DNS.

How DNS works